Il mercato di nicchia è la tua miniera d’oro

Trovare il proprio spazio sul mercato è l'unica via per non venire travolti dai sogni o dal senso di impotenza

"Ho trovato il sistema e te lo offro gratuitamente"

Per chi segue da vicino il mondo della comunicazione digitale è ormai la quotidianità imbattersi in annunci sponsorizzati di Guru che raccontano di quanto facile sia stato per loro fare ricavi a 6 o 7 cifre dopo aver messo a punto il “loro sistema”. Un sistema che però ora vogliono condividere con te gratuitamente o a poche decine di euro.

More...

Ascolta Nakima Podcast

E quotidianamente assistiamo alla sfilata su tutti i media di grandissimi personaggi multi-milionari che pare riescano a trasformare in oro ogni cosa che toccano: entrano nel sistema dei pagamenti online, un successo. Poi entrano nel mondo dell’auto: un successo. Entrano nel mercato della mobilità iper-veloce: un successo. Si lanciano nel mondo dell’ecommerce: un successo.

Questa sovraesposizione di successo fa sentire la maggior parte degli imprenditori, soprattuto piccoli imprenditori, non all’altezza di competere o di raggiungere questi livelli. Ed è proprio così.

Ma questo abbaglio cognitivo non permette di vedere quella che è la vera realtà e quali sono le opportunità che il digitale e il web offrono a tutti.

In questo non c’è una contraddizione. Infatti la verità è che anche una piccola o piccolissima azienda ha la possibilità di migliorare la performance nel suo mercato o ha la possibilità di sviluppare prodotti e servizi collaterali che possono andare a reddito e integrare i ricavi globali a fine anno.

il tuo pubblico

Trova la tua nicchia, se non c'è ... inventala

La chiave di volta di questo sta nel trovare una propria nicchia, anche molto piccola. Lasciate perdere i grandi numeri, forse non sono raggiungibili dalla maggior parte di noi.
Ma avere un blog con una platea di anche solo 1000 visitatori affezionati rappresenta un patrimonio preziosissimo.

Ora dipende da quale mercato vi riferite, perché questo ovviamente vincola o limita quello che potete offrire. Se siete nel mercato IT o nel mercato dell’edilizia, della formazione o della metalmeccanica, ovviamente questo influisce molto su quello che potete fare o non fare.
Ma di sicuro avete la possibilità di immaginare il modo in cui potete rendere redditizio (anche in modo indiretto) il pubblico interessato ai temi che offrite.

“Differenziate la clientela. Individuate il gruppo di clienti più redditizio. Ignorate il resto. ”

In qualche modo inquadrare la questione in questi termini dovrebbe aiutarvi ad accedere ad un processo creativo e innovativo che vi permetterà di vedere cose che altrimenti non riuscite a vedere.

Gli obiettivi possono essere i più svariati e non importa se la tua azienda è un B2B o un B2C, alcuni esempi:

  • vendi prodotti industriali che necessitano di un particolare know-how per essere utilizzati? Sviluppa percorsi formativi specifici, vendili o offrili come servizio incluso ai tuoi clienti, acquisterai vantaggio competitivo. 
  • Lavori in un settore dove è difficile fare recruiting perché le competenze sono difficili da trovare? Sviluppa questo filone e attrai chi possiede queste competenze; racconta della tua azienda a elevato livello tecnologico, parla di innovazione e di sviluppo futuro della tua azienda in quel mercato. Acquisire oggi i migliori talenti ti metterà in una posizione di vantaggio rispetto ai concorrenti in futuro.
  • Se vendi dei prodotti al consumatore finale insegna ad usarli al meglio e racconta l’esperienza di utilizzo, ingaggia il tuo pubblico per migliorare i tuoi prodotti.

Conclusioni

In sostanza definisci i tuoi obiettivi, trova una nicchia, falla crescere e fidelizza le persone che sono interessate ai tuoi argomenti, fornisci loro soluzioni ai problemi. Ma soprattutto dai la parola alle persone e ascolta cosa chiedono o cosa vorrebbero di diverso, questo ti consentirà di migliorare o di modificare quello che offri loro.

Ti sembra poco? Commenta qui sotto con la tua esperienza o le tue idee.

Michele Valentinuz

Aiuto le PMI, le piccole imprese e i liberi professionisti a usare meglio il web per generare relazioni online e opportunità di crescita. Mi piace confrontarmi con l'analisi e la progettazione di sistemi di acquisizione clienti e lead generation.

>